Posts in «Famiglia F-L» categoria

Aesculus hippocastanum L.

12 marzo 2014 0

Famiglia: Hippocastanaceae Nome comune: ippocastano Originario dell’Asia minore e dei monti della penisola Balcanica, attualmente si è acclimatato in gran parte dei paesi temperati del globo dove si è largamente diffuso per scopo ornamentale. Introdotto in Europa nel XVI secolo dalla Persia grazie all’impero Ottomano. “Aesculus” significa commestibile anche se questo nome risulta essere improprio […]

Castanea vesca Gaertner (Castanea sativa Miller)

8 marzo 2014 0

Famiglia: Fagaceae Nome comune: castagno. Il castagno è originario dell’Asia minore, Africa, America del Nord e si è acclimatato in Europa in epoca molto remota.  Il termine ” vesca” sta ad indicare la commestibilità dei frutti. Dioscoride esalta le qualità emostatiche del frutto (castagna o ghianda di iupiter),  specialmente la parte che si trova tra […]

Fagus sylvatica L.

27 febbraio 2014 0

Famiglia: Fagaceae Nome comune: faggio Fagus deriva dal greco-dorico “Phàgòs”, ad indicare una particolare quercia dai frutti commestibili anche dall’uomo; “sylvatica” deriva dal latino, “che vive nei boschi”. Dioscoride nei suoi scritti risaltava le virtù astringenti delle sue ghiande. I Celti lo ritenevano un albero sacro, ne intagliavano  i piccoli nodi legnosi (detti memorie) che […]

Crocus sativus

5 ottobre 2013 0

Famiglia: Iridaceae Nome comune: zafferano, croco,  castagnola, saffron. Il genere crocus deriva dal greco “kròkos” filamento, in riferimento ai suoi lunghi stami e “sativus” coltivata. Il termine comune zafferano deriva invece dall’arabo Zaafran. Conosciuta sin dall’antichità per l’aspetto medicamentoso e come profumo piu che culinario. Nel medioevo si utilizzava per dare colore ai manoscritti. Citato nel papiro di […]

Thymus serpyllum L.

31 agosto 2013 0

Famiglia: Lamiaceae Nome comune: timo, pepolino, piperina, thyme. Originario dei paesi del Mediterraneo, dal greco “thymào”, profumo, “serpillo” si riferisce al portamento serpeggiante della pianta. Quelle coltivate e poi nuovamente inselvatichite si trovano principalmente sotto la forma di Timo volgare (Thymus vulgaris). Hanno simile effetto fitoterapico; il Serpillo è di minore e difficile estrazione, ma […]